venerdì 31 luglio 2009

Si è spento Renato Izzo, il Signore del doppiaggio

Ieri si è spento l'immenso Renato Izzo.
Un giorno scrisse: "Nasci è non è una tua gioia, muori e non è un tuo dolore".
Ciao zio.

giovedì 16 luglio 2009

Torno subito...

Ragazzi, per un po' evito di triturarvi gli zebedei. Torno subito. Insomma, tra un po'. Bye bye...

Belen Rodriguez vestita su Playboy: non si può maltrattare in questo modo il coniglietto

Proseguo la mia guerra fredda (personale) con Playboy targato Italia. Come vedete in copertina c'è Belen Rodriguez. Vi assicuro che nelle foto si vede a malapena il seno. Ma che Playboy è? Chiamatelo Max, GQ, Maxim... trovategli un altro nome. E' un insulto trattare il coniglietto così. Lo si invita in Italia e poi lo si costringe ad andare in giro con sciarpa e impermeabile. In pratica Belen non è mai stata così vestita da quando è in Italia...

Adriano a strisce rossonere (non quelle del Flamengo...)

adriano-milanflamengo.jpg

Credevo fosse una barzelletta, ma non è così. Questa mattina i giornali riportano la notizia: Adriano potrebbe finire al Milan. A scatenare la fantasia della stampa italiana ci ha pensato Gilmar Rinaldi, agente dell'Imperatore. "Adriano sta bene, ha perso peso, è in forma - ha detto a Telelombardia - Lui potrebbe tornare in Italia, ha possibilità in Italia e in Spagna e credo ci stia pensando. Si parlava di Milan anche quando era all'Inter, forse nel futuro potrebbe andarci, vediamo. Nel contratto non c'è nessuna clausola che gli impedisce di andare al Milan, lui rispetta il Milan e volendo potrebbe andarci".

Continua a leggere su Blogosfere Sport e Motori.

mercoledì 15 luglio 2009

L'intervista... anzi la lettera aperta a Federica Pellegrini

vanityPellegrini.jpg

Questa mattina una collega mi ha buttato sulla scrivania il nuovo numero di Vanity Fair. In copertina c'è la nostra Federica Pellegrini tutta dorata. Foto da urlo per la nuotatrice più amata d'Italia, che io (purtroppo o per fortuna) non riesco proprio a digerire. Tralasciate le immagini a foglia d'oro decisamente photoshoppate (siamo alle solite) passo all'intervista fiume che ci regala chicche da antologia.

Continua a leggere su Blogosfere Sport e Motori.

martedì 14 luglio 2009

Spikestremo contro il ddl intercettazioni

banner14.jpg14 luglio, la blogosfera dice no al decreto Alfano che vorrebbe limitare la libertà di informazione.

Con un emendamento del ddl intercettazioni, il governo vorrebbe mettere il bavaglio alla Rete, obbligando tutti i "gestori di siti informatici" (senza alcuna distinzione tra blog, Twitter, Facebook o testate registrate) alla rettifica di post, commenti e altre informazioni a 48 ore dalla richiesta pena una sanzione dai 15 ai 25 milioni di vecchie lire.

Un altro tentativo di imbavagliare la Rete dopo gli emendamenti e i disegni di legge che già sottolineavano la volontà della classe politica di arginare la Rete, peraltro senza conoscere la materia su cui vorrebbero imporre limiti e condizioni.

Come aggiunge Guido Scorza sul blog dirittoallarete, "la pluralità dell'informazione, non importa se via internet, sui giornali, attraverso le radio o le tv o qualsiasi altro mezzo, costituisce uno dei diritti fondamentali dell'uomo e del cittadino e, probabilmente, quello al quale sono più direttamente connesse la libertà e la democrazia".

lunedì 13 luglio 2009

Cristina sulla copertina di Panorama: l'Italia è caduta in (Del) Basso

Vi racconto la scena. Entro in edicola a Orta per comprare il Corriere. Mi giro e vedo una splendida ragazza sulla copertina di Panorama. La guardo bene e non la riconosco. Poi leggo il nome: "Cristina Del Basso". Cosa? La tettona mononeuronica sulla copertina di Panorama? Siamo un Paese alla frutta.

Aggiungo un commento, perché lo devo a una cara amica che ancora non ha digerito alcune mie parole lasciate impresse sul web. La Cristina che si vede sul calendario di Panorama non è quella del Grande Fratello. E' un ologramma figlio di papà Photoshop. Indecente.

Ibrahimovic e Cassano: un dieci per due

ibra-scudetto1.jpgI tifosi interisti devono tornare ad incrociare le dita. Il futuro di Zlatan Ibrahimovic (foto inter.it) torna ad essere molto incerto. Archiviato l'interessamento del Barcellona è il turno del Chelsea.

I blues si sono buttati sullo svedesone, obiettivo numero uno di Carletto Ancelotti, che vuole assolutamente andare all'assalto della prossima Champions League. Pare che Roman Abramovich abbia intenzione di offrire 58 milioni di euro più i cartellini di Deco e Ricardo Carvalho. Per ora l'Inter tace, ma molti affermano che i nerazzurri non si opporranno. Moratti ha capito che lo svedesone ha voglia di cambiare aria e Mourinho sarà ben contento di vedere arrivare alla Pinetina i suoi due pupilli.

Continua a leggere il post su Blogosfere Sport e Motori.

giovedì 9 luglio 2009

Mara Carfagna con il velo nero mi fa pensare a Rocco Siffredi vestito da prete

Ieri si è svolto in Vaticano l'incontro fra le first ladies, in Italia per il G8 de L'Aquila, e Benedetto XVI. C'era anche (non si sa il perché...) Mara Carfagna coperta (come tutte) da un velo nero. Più penso al velo nero della Carfagna e più mi viene in mente l'immagine di Rocco Siffredi vestito da prete. Una strana associazione d'idee. Vai a capire gli scherzi che fa la mente umana...

mercoledì 8 luglio 2009

Michael Jackson - The Memorial: i video

Ieri si è tenuta la commemorazione di Michael Jackson. A molti è sembrato uno show senza senso. Poca "vera" commozione e tante facce che volevano farsi semplicemente fotografare. Ciao Jacko, la tua morte farà "mangiare" tanta gente. Tu fatti una risata e non ci pensare...

lunedì 6 luglio 2009

CriRonaldo al Real Madrid: la fotogallery della presentazione

criRonaldo-presentazione26.jpg

Ben 94 milioni di euro per ottenere i suoi servigi. Più di 80mila persone al Bernabeu per la sua presentazione. Numeri da record per Cristiano Ronaldo, presentato questa sera dal Real Madrid. La fotogallery su Blogosfere Sport e Motori.

Berlusconi come Bramieri: "Il mio Milan più forte dell'Inter"

milan-kakaBerlusconi.jpgOggi comincia la nuova avventura del Milan. Un Milan diverso da quello del passato, un Milan talmente ridimensionato che verrebbe voglia di scriverlo con la m minuscola. Non c'è più il grande Maldini, non c'è più il fenomeno Kaka' e non c'è più neanche papà Ancelotti, che per anni ha tenuto in piedi una squadra costruita senza un senso logico con campioni ormai al tramonto.

La nuova era è targata Leonardo. Il nuovo tecnico tenterà di trasformare il Milan con un 4-3-3 spregiudicato. Proverà a rigenerare Ronaldinho e tenterà di fare esplodere definitivamente Pato. Dovrà fare bene senza chiedere nulla in cambio. Non a caso il Milan sta cercando in tutti i modi di ottenere i servigi di Huntelaar, nonostante il buon Leo avesse puntato il dito su Luis Fabiano.

Continua a leggere il mio post per la rubrica FuoridiSport su Blogosfere Sport e Motori.

venerdì 3 luglio 2009

Mickey Jackson Mouse: il trionfo del cattivo gusto

Riporto quanto letto oggi: "L'atelier Alessio Blanco, per la Walt Disney Company, ha ideato il Mickey Jackson Mouse. In pratica, il topo più famoso con le sembianze del cantante. Realizzato qualche settimana prima della scomparsa di Michael Jackson (quando si dice il caso) è già stato acclamato dalla critica come un tributo al grande artista pop. L'opera racconta di un piccolo topo che desidera diventare uomo seguendo fino in fondo le sue aspirazioni anche attraverso la chirurgia plastica estrema: da questo il parallelo tra Mickey e Michael". Agghiacciante.

L'opera è esposta al Times Square di Hong Kong dal 29 giugno al 2 agosto 2009 in occasione dell'evento "Mickey Brand Halo" organizzato da 3-MIX e Walt Disney Asia. Sinceramente non so cosa dire. Trovo l'idea di un cattivo gusto difficilmente replicabile.

Un treno lungo 4 minuti...

Su YouTube ho trovato parecchi video simili. La gente si diverte a filmare treni davvero "lunghi" per poi postarli su internet. Questo ha 130 vagoni. Ci mette quasi 4 minuti a passare. Guardare per credere.

E' già derby: picconate estive di Mourinho

mourinho-leonardo.jpg

E' già tempo di derby. Il Milan che annaspa nel mercato estivo deve già reggere i colpi di Jose Mourinho. Il tecnico dell'Inter è entrato in scivolata sui cugini: "Il padrone del Milan è padrone di una delle due reti tv più importanti: la più forte a livello calcistico. Milano è una città metà Inter e metà Milan, ma solo il Milan ha questa esposizione mediatica. Per quanto la stampa voglia essere indipendente, finisce sempre per non esserlo. Tutto questo crea un ulteriore difficoltà a un club come il mio".

Continua a leggere il post su Blogosfere Sport e Motori.

mercoledì 1 luglio 2009

La fine del calcio italiano

kaka-bernabeu17home.jpg

Ieri sera ho visto uno stadio pieno che salutava Kaka' (guarda le immagini). Ho sentito le parole decise di un presidente che vuole portare il Real Madrid sul tetto del mondo. Ieri ho visto la fine del calcio italiano.

Leggete il mio post su Blogosfere Sport e Motori.